Mi fa male il cuore anche fisicamente intendo. Il solito schiaffo in faccia. Doccia ghiacciata. Cartellone di sei metri che ti dice : ‘ non sei nulla che possa valere per me ‘.
Il solito orgoglio ferito, bruciato, calpestato. L’ennesima volta.
Sembro una terra invasa.
Del resto vado in guerra senza scudo.
Non ce la faccio più.
Sotterrata da disillusioni che mi soffocano.
Ero così felice che adesso mi sembra tutto sciocco per illudersi ancora, solo un poco.
Tanto c’è il karma che mi può rivendicare.
Io voglio essere superiore all’offesa.
Ciò che conta siamo noi, il nostro successo o affermazione in questo mondo. Ma tu mi metti in discussione cm persona in sè, tanto da escludermi completamente dalla tua vita. Senza neanche un augurio o una qualche parola carina di conforto della serie ‘cmq sei una bella persona’ o ‘ sono contento che tu ci sia cmq ‘ o un augurio, una dimostrazione di affetto…mi viene freddo solo a pensarci … A tutto il male che ancora giustifico o perdono.
Fra un po’ mi ammalo. Già ho passato due anni di merda.
Che io non ti avessi mai potuto conoscere.
Era l’unico rimedio.
Tutte quelle parole o frasi dolci le hai ascoltate come se fossero un nel vestito con cui sfilare e poi restituire e non indossare mai …
Non lo so.
Siamo tutti e due molto soli cmq.

20121113-223605.jpg

Annunci