Tag

, , , , , , ,


Nella mia vita ho iniziato tante cose, portate a termine poche.
Ho, infatti, avuto contratti per vari lavoretti: come rappresentante di una marca di profumi e prodotti di bellezza, che imitano in maniera quasi inconfondibile quelli delle alte marche; come collaboratrice alla Gazzetta di Parma; come cassiera e aspirante bar girl in una discoteca.
La scusa che mi ha fatto smettere é stata: l’università (,devi stare concentrata C.!).
La verità é che non ho molte energie per riuscire a gestire più programmi nella stessa giornata, e certo penso che questo sia dovuto per lo più alla mancanza di attività fisica che non mi permette una giusta resistenza (stasera devo ricordarmi assolutamente di tornare in palestra, dopo questa lunga sospensione), nonché alla mia scarsa costanza nel portare avanti impegni in cui non credo tantissimo o che possono far da ostacolo a certe mie priorità.
Adesso comunque sono più serena, e infatti il progetto della web-radio sta andando avanti molto bene e ne sono sempre entusiasta di cuore.

Pensavo anche che effettivamente ho facilità a ottenere un contratto di lavoro dopo aver sostenuto un colloquio.
Mi dicono che é perché sono carina.
Non penso che questo possa essere sufficiente.
Forse perché non chiedo mai del compenso economico al datore, preferisco venirne a conoscenza da qualcuno che é già nel campo, ma non ha la responsabilità di decidere della mia assunzione.
O forse perché ogni volta premetto che non ho esperienza, offrendo in compenso la mia disponibilità per essere chiamata a qualsiasi orario etc…
Ma sicuramente il motivo principale é perché ho una bella faccia tosta.
Che effettivamente serve. Trovo che i ragazzi della mia età se hanno delle iniziative non devono lasciarsi ostacolare da loro stesse paure o rifiuti esterni se, per passione o per idealismo, pensano sia giusto concretizzarle nella maniera più soddisfacente possibile. É giusto anche sgomitare per poter farsi strada in questo periodo un po’ statico che non accetta molto l’interscambio generazionale.

Il solito problema é la politica italiana. Sono tante le cose su cui ridire, talmente tante che al posto di parlare e lamentarsi é meglio darsi da fare e al posto di seguire il loro esempio di cialtroni parla parla, agire. Non danno lo spazio ai giovani? Che i giovani se lo prendano. Combattano con quei denti su cui tanto hanno investito con apparecchi e sbiancamenti. Come in una relazione, non si può pretendere che l’altro cambi per nostra imposizione o volontà: l’unica cosa che con successo siamo in grado di fare é cambiare noi stessi.
L’immobilismo così si muoverà.
Fede alta agli ideali in modo che la corruzione non vi possa abbassare e farvi strisciare nella terra, ormai fangosa, perché lì é dove avete tanto sputato !

“Labor omnia vicit” diceva Virgilio, che significa : ‘la fatica aguzza l’ingegno’, ‘la fatica’ la intendo nel trovare lavoro, ma possiamo anche liberamente tradurre l’espressione con ‘il lavoro (e anche la voglia di lavorare) supera qualsiasi ostacolo’.

In bocca al lupo!

Annunci