Quando non c’è più rimedio è inutile addolorarsi, perché si vede ormai il peggio che prima era attaccato alla speranza. Piangere sopra un male passato è il mezzo più sicuro per attirarsi nuovi mali. Quando la fortuna toglie ciò che non può essere conservato, bisogna avere pazienza: essa muta in burla la sua offesa. Il derubato che sorride, ruba qualcosa al ladro, ma chi piange per un dolore vano, ruba qualcosa a se stesso.

William Shakespeare

Da il ‘Mercante di Venezia’

Le parole giuste che spiegano meglio il concetto “non piangere sul latte versato”.

Quanto sarebbe bello avere ancora un linguaggio come quello shakesperiano, elaborato, ma preciso, arguto, senza essere ridondante.

Annunci